Sant' Elpidio a Mare: sopralluogo centro storico per valorizzare gli scavi sotto la torre

scavi Torre Sant' Elpidio 2' di lettura 20/10/2011 -

Mentre proseguono, nell’ambito del più ampio progetto di riqualificazione del centro storico, i lavori di smantellamento della vecchia pavimentazione in Corso Baccio, nuovo sopralluogo questa mattina della dott.ssa Maria Cecilia Profumo, ispettrice della Soprintendenza ai Beni Archeologici delle Marche.



In particolare, oggetto della visita è stato lo scavo sottostante la Torre Gerosolimitana, nel quale gli archeologi della Cooperativa Archeolab hanno rinvenuto una decina di tombe, tre fosse granarie (silos) ed i lacerti attestanti la prima fondazione della Torre stessa.

“Alla dott.ssa Profumo – ha dichiarato il sindaco Mezzanotte - ho ribadito la volontà dell’Amministrazione Comunale di voler valorizzare i reperti rinvenuti nell’area sottostante la Torre. I nostri uffici stanno mettendo a punto un progetto che consenta, confrontandosi sempre sia con la Soprintendenza ai Beni Archeologici che con quella ai Beni Architettonici, mediante delle teche il mantenimento a vista degli scavi, in modo da rendere fruibile quanto rinvenuto e costituire così un nuovo tassello alla variegata e ricca offerta culturale della nostra città.

In attesa della realizzazione di queste strutture – ha aggiunto il sindaco - l’area interessata verrà adeguatamente protetta con tutti gli accorgimenti tecnici in grado di preservare e conservare i reperti. Sul versante archeologico dei lavori del centro storico è nostra volontà organizzare un incontro di studi e realizzare una pubblicazione”.

Proprio per cercare di avere maggiori informazioni sui rinvenimenti, questa mattina la dott.ssa Profumo era accompagnata, oltre che dall’archeologo Francesco Melia della Cooperativa ArcheoLab, dal Responsabile dell’Area Tecnica del Comune Ing. Jan Alexander Frati, dall’ing. Roberto Mantovani dell’Ufficio Tecnico Comunale, anche dal prof. Mariano Cingolani, direttore dell’Istituto di Medicina Legale dell’Università di Macerata che con la sua équipe ha prelevato due scheletri ritrovati sia in piazza che sotto la Torre per un esame cronologico e antropologico e fornire così notizie sul periodo delle sepolture.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-10-2011 alle 16:31 sul giornale del 21 ottobre 2011 - 1240 letture

In questo articolo si parla di attualità, centro storico, Sant'Elpidio a Mare, Comune di Sant'Elpidio a Mare, valorizzazione, scavi torre sant' elpidio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/qDD





logoEV
logoEV