Sant'Elpidio: l'Idv sui campi da tennis

Tennis 17/10/2011 -

A Sant’Elpidio a Mare c’è vivo stupore per la questione dei campi da tennis. Sulla stampa è apparsa la notizia di una ‘strana’ controversia legale tra la proprietà dei vecchi campi in disuso ed il Comune. Diatriba che davanti al giudice potrebbe costare molti soldi al municipio reo di trascuratezza.



Il Coordinamento Comunale dell’Italia dei Valori non può che meravigliarsi per quanto sta accadendo. In un momento in cui si è impegnati nella spasmodica ricerca di fondi per migliorare la città, la negligenza di qualche amministratore rischia, forse, di far sprecare somme importanti.

L’aspetto peggiore della questione è comunque che i cittadini sentono molto la mancanza dei campi da tennis. E allora ci si chiede: perché tanta trascuratezza nell’affrontare le questioni? Forse ha ragione il sindaco Mezzanotte nel dichiarare che la sua squadra di governo non lavorava. Pensare poi che nell’ultimo consiglio si è cercato di far credere che i problemi fossero solo una invenzione giornalistica!

L’Italia dei Valori non accetta che anche questo triste episodio cada nel dimenticatoio e chiede al sindaco di dire subito, senza mezzi termini, che cosa intenda fare, anche nei confronti dell’eventuale colpevole di tanta negligenza.

Sappiamo che molti cittadini stanno urlando la loro rabbia per questi episodi e che in tanti vorrebbero subito riattivati quegli impianti sportivi. Siamo convinti che la rinascita della città passa anche attraverso la riapertura dei luoghi di ricreazione e di svago. Per questo occorre trovare in fretta una soluzione e sempre per questo chiediamo alla giunta di presentarsi in un pubblico dibattito per illustrare e discutere, con i cittadini, la riapertura degli impianti ex Bramucci.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-10-2011 alle 18:53 sul giornale del 18 ottobre 2011 - 562 letture

In questo articolo si parla di politica, italia dei valori, fermo, idv, idv fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/qvL