Coldiretti: anticipa la raccolta di olive, previsto un calo del 20%

coldiretti logo 08/10/2011 -

E’ scattata in diverse aziende delle province di Ascoli e Fermo la raccolta delle olive, in anticipo rispetto allo scorso anno a causa del caldo registrato nelle ultime settimane. Ad annunciarlo è la Coldiretti Ascoli Fermo specificando che per l’olio di oliva si attende comunque un livello qualitativo buono.



E, per la prima volta, si potrebbe avere l'olio novello che arriva sulle tavole assieme al vino novello. Le condizioni climatiche hanno però influito sullo sviluppo colturale. Si prevede una riduzione delle rese di almeno il 20 per cento rispetto allo scorso anno. Il raccolto dovrebbe dunque aggirarsi sui 120mila quintali di olive.

Nelle due province di Ascoli e Fermo, ricorda Coldiretti, si concentra oltre la metà della produzione regionale di olio. L'anticipo della raccolta è un effetto del caldo anomalo autunnale. Nei primi venti giorni di settembre, secondo una analisi della Coldiretti su dati Ucea, si è verificata una temperatura massima attorno ai 27 gradi, (2,7 in più rispetto alla media del periodo di riferimento 1971-2000). E l’andamento si è sostanzialmente mantenuto identico anche fino a pochi giorni fa.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-10-2011 alle 19:25 sul giornale del 10 ottobre 2011 - 706 letture

In questo articolo si parla di attualità, coldiretti, coldiretti marche, raccolta, oliva

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/qbL