Porto Sant' Elpidio: 'Nostalgia Gaucha', mostra fotografica di Fernando Fischer J.

macchina fotografica 3' di lettura 07/10/2011 -

Dal 9 al 30 ottobre il Teatro delle Api di Porto Sant' Elpidio, ospiterà lamostra fotografica di Fernando Fischer J. dal titolo 'Nostalgia Gaucha'.



Inaugurerà il 9 ottobre presso il Teatro delle Api la mostra fotografica Nostalgia Gaucha di Fernando Fischer J. che ripercorre i luoghi, le sensazioni, i volti dei marchigiani d’Argentina. La mostra, ad ingresso gratuito, resterà aperta tutti i giorni dalle 18 alle 20 e dalle 21 alle 24 nei giorni di programmazione dell’attività teatrale. Maggiori informazioni su www.elpinet.it e www.teatrodelleapi.it Il Presidente della Regione Marche Gian Mario Spacca afferma “Sono forti i legami tra le Marche e l’Argentina.

Tra la fine del XIX secolo e la prima metà del XX secolo il fenomeno della emigrazione verso l’ Argentina ha segnato la vita della maggior parte delle nostre famiglie. I nostri emigranti hanno contribuito ad edificare la moderna nazione argentina dando un apporto significativo non solo dal punto di vista della forza lavoro, ma anche per l’ingegno, la cultura, la scienza che li accompagnava. La nostalgia dei nostri agricoltori, molti dei quali divenuti mandriani (i cosiddetti gaucho) alimentò diffusamente stati d’animo e comportamenti.

Uno stato psicologico di tristezza e di rimpianto per la lontananza da persone e da luoghi cari o per eventi collocati nel passato che si vorrebbero rivivere, spesso ricordati in modo idealizzato, pervase la vita di intere generazioni.

Fernando Fischer jr., girando per la pampa santefesina, nei luoghi dove si concentrò maggiormente l’emigrazione dalle Marche, con una serie di incredibili scatti fotografici ha immortalato volti, luoghi, sensazioni ancor oggi vivi e presenti.”

“Queste foto – sostiene il fotografo Fernando Fischer Jr. - rappresentano semplicemente uno sguardo curioso della vita rurale e di tutto quello che le ruota intorno. Le fotografie sono state scattate nei mesi di Marzo, Aprile e Maggio 2011 nei campi delle province meridionali di Santa Fe e Cordoba, e nella città di Armstrong, dove sono nato e vivo. Oggi molte delle case disabitate, quelle costruite dagli immigrati in una vita di fatica e soprattutto di dolore che ho fotografato non esistono più.”

“Con piacere – dichiara l’assessore alla cultura Annalinda Pasquali - mettiamo a disposizione uno spazio prestigioso della nostra città, il Teatro delle Api, per ospitare le immagini di una terra con la quale molti nostri concittadini hanno legami familiari e la nostra regione ha avviato da tempo collaborazioni culturali e commerciali”. La mostra fotografica, che si è già tenuta sia ad Osimo che a Fano, è un omaggio gradito al ricordo dei nostri emigranti, alla storia delle loro famiglie, ma non solo. E’ anche una rivisitazione attenta e per certi aspetti rigorosa della dura condizione in cui vivono, ancor oggi, molti dei discendenti dei nostri emigranti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-10-2011 alle 17:45 sul giornale del 08 ottobre 2011 - 680 letture

In questo articolo si parla di cultura, macchina fotografica, mostra fotografica, porto sant'Elpidio, Comune di Porto Sant'Elpidio, nostalgia gaucha

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/p0S





logoEV