Le Province marchigiane unite per una modifica della manovra

1' di lettura 26/08/2011 -

Il Consiglio di Presidenza dell’UPI Marche, riunitosi in ad Ancona, ha espresso condivisione sui contenuti dei documenti consegnati dall’UPI nazionale in occasione dell’audizione presso la Commissione Bilancio del Senato, relativi rispettivamente alle proposte di modifica della manovra per le norme di carattere ordinamentale e per la parte economica.



E’ stato anche stabilito di richiedere un incontro al Presidente della Regione Gian Mario Spacca, a cui sarà proposto di procedere con un ricorso alla Corte Costituzionale in merito alla evidente illegittimità dei contenuti della manovra per quanto riguarda gli articoli 15 e 16 della stessa, riguardanti l’accorpamento delle Province e dei piccoli Comuni. Infine, si è deciso di aderire martedì 30 agosto, alle ore 10.30 nel piazzale antistante il Teatro delle Muse del capoluogo regionale, alla manifestazione promossa da Anci e Legautonomie Marche contro le suddette norme e i tagli che colpiranno tutto il sistema delle autonomie locali e regionali.

Oltre al Presidente della Provincia di Fermo Fabrizio Cesetti, all’incontro erano presenti i Presidenti Patrizia Casagrande (Ancona), Antonio Pettinari (Macerata) e Piero Celani (Ascoli Piceno). Per la Provincia di Pesaro, in sostituzione del Presidente Matteo Ricci, ha partecipato all’incontro l’Assessore Renato Claudio Minardi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-08-2011 alle 16:41 sul giornale del 27 agosto 2011 - 1503 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, manovra economica, provincia di fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/oKb