Servigliano: al via i giochi storici tra rioni

2' di lettura 16/08/2011 -

Il 43° Torneo Cavalleresco di ‘Castel Clementino’ propone per mercoledì 17 agosto i giochi storici tra rioni. Accesa rivalità e competizione in una competizione che vedrà sfidarsi in piazza Roma, a partire dalle 21.30, i forzuti nel tiro alla fune, le ‘comari’ che dovranno percorrere un tragitto con brocche piena d’acqua in testa, i ragazzi in un appassionante sfida a colpi di pattini medievali.



Sette, complessivamente, i giochi studiati dai coordinatori della serata Roberto Frinconi (Guanciola) e Danilo Viozzi. Saranno della partita anche i consoli e le dame dei rioni. Da segnalare intanto la vittoria di Paese Vecchio nella prima edizione del concorso ‘Il Gareggiare delle taverne’, intitolato alla memoria del Comm. Lorenzo Totò, chef serviglianese di fama internazionale deceduto due mesi fa. La rivalità tra le contrade qui ha raggiunto picchi impensabili per una gara basata su tre aspetti: piatto (secondi e dintorni); vino; allestimento scenografico, coreografico, storico.

Qualificata la giuria: Mara Nocilla (giornalista del ‘Gambero Rosso’), Sandro Coltrinari (vice presidente della Camera di Commercio e presidente Cna), Guglielmo Massucci (assessore provinciale al turismo), Alessandro Pazzaglia (Federazione italiana cuochi), Enzo Rossi (titolare del pastificio ‘La Campofilone’), Annarita Totò (delegato della famiglia del comm. Totò). Membro di giuria, senza diritto di voto, il magnifico messere Maurizio Marinozzi. Paese Vecchio ha trionfato con un capretto della fattoria locale Loddo cotto in base ai codici cavallereschi del XV secolo: spaziato fin dalla prima mattina, è stato aromatizzato con menta e altri sapori che lo hanno reso unico.

A fare la differenza, il vino delle campagne di Curetta e la scenografia riproposta dai gialloverdi, con tanto di oste, armati, bambini impegnati in giochi popolari e commensali in costume d’epoca. Bravi anche gli altri rioni, giunti ex-aequo al secondo posto: Porta Navarra ha preparato il maialino arrosto, Porta Marina un fagiano catturato dal primo arciere del rione (Vittorio Di Luca), Porta Santo Spirito ha puntato tutto sull’agnello. A tal proposito, va ricordato che la serata di giovedì 18 agosto è dedicata proprio ai banchetti rionali: oltre 700 persone, compresi numerosi turisti, parteciperanno a un evento atteso un anno intero.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-08-2011 alle 16:47 sul giornale del 17 agosto 2011 - 1036 letture

In questo articolo si parla di attualità, servigliano, Organizzatori

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ot1