Italia dei Valori, Bolkestein e chalet di spiaggia

Italia dei Valori 05/08/2011 -

Bolkenstein non è un generale teutonico, ma è capace comunque di incutere terrore ai titolari di concessioni balneari. È infatti il responsabile della direttiva con cui la UE ha aperto una procedura di infrazione contro l'Italia per il problema, appunto, delle concessioni di spiaggia.



L’Italia dei Valori si è interessata da tempo alla questione ed anche il Coordinamento fermano del Partito si era mosso organizzando il 5 maggio scorso a Lido di Fermo un incontro pubblico per discutere dei gravi problemi che i locali gestori degli chalet stavano incontrando a proposito delle loro concessioni.
Oggi le 1.300 aziende balneari marchigiane operanti nel settore possono tirare un sospiro di sollievo dopo l'approvazione alla Camera della legge comunitaria contenente una norma che consentirà di chiudere la procedura di infrazione per il problema delle concessioni balneari.

Finalmente la settimana scorsa la maggioranza, tallonata dall’Italia dei Valori, ha finalmente modificato la propria posizione e si è giunti ad una prima importante apertura verso la soluzione del problema. Il Governo ha accolto ordini del giorno dell'Idv a firma Di Pietro e del deputato marchigiano David Favia con i quali si impegna tra l'altro "ad attivare gli strumenti che la stessa Comunità Europea indica per la possibile esclusione delle concessioni demaniali con finalità 'turistico-ricreative dalla direttiva servizi", nonché a "giungere alla definizione di un quadro legislativo per il settore fondato su una durata delle concessioni proporzionata all'entità degli investimenti e che salvaguardi gli investimenti effettuati dalle imprese stesse".

Certamente il ‘generale Bolkenstein’ non è definitivamente sconfitto, ma sicuramente è stato raggiunto un risultato eccezionale. Si tratta di chiudere definitivamente la procedura di infrazione e di uscire dalla omonima direttiva.
L’Italia dei Valori vigilerà ancora affinché i gestori degli chalet, per altro già afflitti da una pesante crisi economica, possano continuare ad operare tranquillamente guardando con fiducia al futuro.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-08-2011 alle 19:11 sul giornale del 06 agosto 2011 - 678 letture

In questo articolo si parla di politica, italia dei valori

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/oc5





logoEV