Arresto esponente Casalesi, Lega Nord: 'Istituire una commissione antimafia'

Lega Nord Marche 05/08/2011 -

Un grandissimo ringraziamento al lavoro dei militari del Norm e delle stazioni di Pedaso, Porto San Giorgio e Porto Sant’Elpidio che hanno presidiato il territorio ed arrestato un esponente di spicco del clan camorristico dei Casalesi.



Questo importante risultato è stato possibile oltre che al loro paziente presidio sul territorio anche grazie a quei cittadini che non cedono a ricatti e minacce. Tutti i marchigiani si opporranno sempre all'uso del pizzo, attività mafiosa che non ci appartiene che respingiamo con tutte le nostre forze. Il pizzo è il sistema illecito che è il cardine della rovina secolare di una parte del nostro paese che ne ha impedito lo sviluppo economico e schiavizzato le menti.

Siccome le vicende collegabili ad infiltrazioni mafioso camorriste cominciano ad essere frequenti anche nella nostra regione, alla riapertura dell'attività il sottoscritto capogruppo Lega Nord presenterà la richiesta di istituire una commissione antimafia come avviene in altre regioni come c'è anche in Umbria. Questa commissione darebbe un forte segnale di lotta condiviso da tutti contro gli insediamenti camorristi e di incoraggiamento a chi ne dovesse malauguratamente subire le minacce.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-08-2011 alle 17:20 sul giornale del 06 agosto 2011 - 641 letture

In questo articolo si parla di politica, marche, lega nord marche, lega nord, camorra, casalesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ock