Dagli esami per l'abilitazione all'esercizio venatorio alle licenze di pesca

1' di lettura 01/08/2011 -

Presso la sede del Servizio Risorse Naturali della Provincia di Fermo, si è svolta la scorsa settimana la sessione di esami per l'abilitazione all'esercizio venatorio, obbligatori per il conseguimento della licenza per il porto di fucile per uso di caccia.



Le domande rivolte agli esaminandi si sono incentrate principalmente sulla legislazione venatoria, sulla zoologia applicata alla caccia con prove pratiche di riconoscimento delle specie cacciabili e sulla legislazione relativa alle armi e munizioni.

L'Assessore Adolfo Marinangeli e la Dirigente del Servizio Loredana Borraccini, entrambi facenti parte della Commissione esaminatrice, hanno voluto insistere soprattutto sugli aspetti legati alla tutela del patrimonio faunistico ed al rispetto delle regole di conservazione dell'ambiente, così come sulla necessità di salvaguardia delle produzioni agricole. Altro aspetto della prova teorica ha riguardato le prassi relative al pronto soccorso ed al primo intervento. Dopo i quiz e la prova orale si è passati alla prova pratica con il fucile, in particolare sulle tecniche di caricamento e di sicurezza delle armi.

Con la sessione di esami per la caccia, il Servizio sta ultimando il ciclo di attività previste prima della pausa estiva. Martedì 2 agosto, infatti, è prevista la realizzazione del corso per l’ottenimento delle licenze da pesca.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-08-2011 alle 16:55 sul giornale del 02 agosto 2011 - 1086 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesca, fermo, provincia di fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/n13