Giornata Nazionale per la promozione della lettura

libri| 2' di lettura 24/03/2011 -

“Leggere un libro, sia esso un romanzo, un saggio storico, etnografico o di fantascienze ha in sé un pregio ineguagliabile, insostituibile, davvero unico: quello di far viaggiare il lettore con l’immaginazione, con la fantasia, con il sogno. E’ questa la grande caratteristica, la grande dote, la grande scoperta della lettura” ha affermato il giornalista Luigi Saitta, già curatore della rubrica TG1 Libri, in occasione dell’incontro dello scorso 2 marzo, durante la presentazione del volume di Ruggero Marino, dedicato a Cristoforo Colombo.



Un libro è un universo tutto da scoprire, un mondo in cui il lettore si immerge e diventa il protagonista insieme all’autore.

L’Amministrazione Comunale, in occasione della Giornata Nazionale per la promozione della lettura, istituita il 24 marzo di ogni, con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 15 agosto 2009, ricorda l’impegno profuso in innumerevoli iniziative dedicate al libro ed alla lettura.

Da “Autunno da sfogliare” iniziativa dedicata al mondo del libro e delle biblioteche, promossa dalla Biblioteca Comunale, a diverse presentazioni di libri di autori locali e non, fino ai “Mercoledì del Teatro Antonini” con incontri e libri dedicati al tema della disabilità e per concludere alla Rassegna “Libri In Comune” che si è conclusa con successo lo scorso 20 marzo nel contesto del Festival Tipicità. Senza dimenticare il patrocinio concesso a tante iniziative dedicate ai libri, organizzate dalla stessa Facoltà di beni culturali per incontri con docenti e ricercatori di fama che hanno presentato i loro ultimi studi e dalle numerose associazioni culturali che animano la vita culturale cittadina come la Società Dante Alighieri e tante altre. Inoltre, nel 2011 le celebrazioni per i 150 Anni dell’Unità d’Italia hanno offerto il contesto ideale per la presentazione di volumi dedicati al ruolo svolto dalle Marche e dalla città di Fermo durante il Risorgimento.

Un aspetto importante da ricordare è il supporto dell’Amministrazione Comunale nei confronti dell’editoria marchigiana e locale, favorendo la pubblicazione di studiosi di storia locale che contribuiscono a far conoscere pagine di storia della città e del territorio fermano, fino ad oggi inedite. Ciò in sinergia con altre istituzioni della città come le fondazioni bancarie che sostengono l’attività culturale del territorio.
Il libro, protagonista allora nella politica culturale dell’Amministrazione, di tante iniziative e momenti di crescita culturale per la città, dedicati a grandi e piccoli e di occasioni di riflessione su temi e problematiche di attualità, il libro come strumento di crescita anche nella consapevolezza dell’identità del territorio.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-03-2011 alle 19:08 sul giornale del 25 marzo 2011 - 1151 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, Comune di Fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/iQ2


Antonio Volino

A tal proposito volevo segnalare questa piccola iniziativa "Innamorati dei libri" ideata da una agenzia di comunicazione di Roma.

http://www.eudaimoniasas.it/innamoratideilibri/




logoEV