Sant'Elpidio: il sindaco incontra una delegazione Spi Cgil

il sindaco incontra una delegazione Spi Cgil 11/11/2010 -

Ridurre le aliquote Irpef, abolire il drenaggio fiscale, unificare le detrazioni fra lavoro dipendente e pensioni. Sono alcune delle richieste sul piano fiscale che il sindacato dei pensionati italiani della Cgil, lo Spi, sta chiedendo al Governo e su cui dall’8 al 17 novembre sta sensibilizzando sindaci ed enti locali con iniziative nelle piazze italiane, in vista della manifestazione nazionale della Cgil di sabato 27 novembre a Roma.



Una delegazione dello Spi Cgil di Fermo, guidata dal segretario provinciale Guglielmo Malaspina, accompagnato da Leo Bianconi, Leonardo Terrana, Emilio Di Rosa e Lucia Pennesi (segretaria dello Spi Cgil Lega di Fermo) ha consegnato al sindaco di Sant’Elpidio a Mare Alessandro Mezzanotte una lettera con cui, viste le crescenti difficoltà di famiglie e pensionati colpiti dalla crisi economica, hanno chiesto la convocazione di un Consiglio Comunale aperto che voti un ordine del giorno da inviare a Provincia, Regione e Governo per contrastare la riduzione del potere d’acquisto delle pensioni, la mancata risposta alla non autosufficienza, l’impoverimento del welfare e della sanità pubblica e la realizzazione di un fisco più giusto ed equo.

“Ho voluto accogliere questa delegazione, ascoltare le loro ragioni e incoraggiarli in quest’opera di sensibilizzazione su un tema di strettissima attualità – ha dichiarato il sindaco Alessandro Mezzanotte – ricordando anche che Sant’Elpidio a Mare è stata una delle poche città che il 25 gennaio di quest’anno ha convocato un’assemblea congiunta con i Comuni di Monte Urano e Porto Sant’Elpidio proprio su queste problematiche”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-11-2010 alle 18:58 sul giornale del 12 novembre 2010 - 20447 letture

In questo articolo si parla di attualità, Sant'Elpidio a Mare, Comune di Sant'Elpidio a Mare

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ehR