Montegiorgio: Ortomagico, terminato il corso di Tosca e Venturiello

musica 1' di lettura 10/11/2010 -

Il profumo delle poltrone di velluto, l'odore intenso delle tavole del palcoscenico del teatro di Porto san Giorgio hanno contribuito a creare la giusta atmosfera allo stage che, iniziato il 4 novembre si è concluso la scorsa domenica.



Due grandi artisti Massimo Venturiello e Tosca, in grado di darsi completamente ai loro allievi. Quindici ragazzi, alcuni digiuni di tecnica canora o attoriale, altri già avviati dalla scuola di Ortomagico Musical. Da questi allievi per 24 ore, tanto è durato lo stage organizzato dalla compagnia Ortomagico, i due insegnanti d'eccezione hanno cercato di tirare fuori il meglio. Gli hanno fatto toccare con mano la prosa di Brecht, li hanno fatti scontrare con i monologhi di Petrolini e li hanno misurati sui testi di Eduardo.

Poi il canto. Cantare e ricantare lo stesso brano, affinando la tecnica e l'espressione. Venturiello e Tosca non si risparmiano e si spendono sul palco per i loro allievi. Da loro ricevono il regalo più bello che un insegnante possa desiderare: la massima concentrazione, serietà e senso di responsabilità. Lo scorso sabato, quando il laboratorio era a poche ora dalla conclusione, i due attori sono intervenuti in collegamento telefonico a Mi Ritorni in Mente, trasmissione di Radio Fermo Uno, raccontando un dietro le quinte fatto di ore di lezione e momenti di confronto a tavola. Ne è emersa una considerazione. Anche nel mondo dello spettacolo si respira la crisi, e poi ci sono le insidie del successo effimero promesso dai reality, ma questi ragazzi sono diversi. Si rimboccano le maniche e lavorano, da bravi artigiani dello spettacolo quali devono aspirare a diventare.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-11-2010 alle 18:37 sul giornale del 11 novembre 2010 - 814 letture

In questo articolo si parla di musica, attualità, Ortomagico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/eeQ





logoEV