Amandola: i vincitori di 'Cantofestival'

cantofestival 3' di lettura 08/11/2010 -

Alla sua terza edizione per la prima volta, ha una connotazione totalmente straniera la rosa dei vincitori di Cantofestival 2010, Rassegna di giovani già affermati in Concorsi Lirici Internazionali Italiani che si è tenuta nel Teatro La Fenice di Amandola. Infatti i due cantanti, numero previsto dal regolamento, che si aggiudicano il premio del Festival sono il mezzosoprano Bulgaro Kamelia Kader ed il baritono Coreano Dongchul Son.



Sono stati scelti come migliori voci ed interpreti nell’ambito degli otto partecipanti dopo un consulto abbastanza lungo della giuria, composta da prestigiosi esperti di lirica. Invece al soprano Spagnolo Carmen Romeu va il premio dell’Uncalm (Unione Nazionale Circoli e Associazioni Liriche e Musicali) come incentivo alla carriera ed all’approfondimento degli studi, secondo quanto dichiarato dallo stesso presidente Athos Tromboni, presente alla manifestazione e portavoce della giuria tecnica di CantoFestival. La Romeu si aggiudica anche il premio “Vittorio Virgili” designato dal pubblico. Risultati che in qualche modo rispecchiano la caratteristica fortemente internazionale che il Festival ha acquisito quest’anno. Infatti sono state ben 5 le nazioni rappresentate su 8 partecipanti.

Oltre ai vincitori infatti hanno partecipato i soprani Daniela Vona, Nunzia De Falco, Ekaterina Gaidanskaya, il sopranista Angelo Bonazzoli, il tenore, unico marchigiano, Davide Giusti. Ogni cantante si è esibito con 2 pezzi. Accompagnatrice al pianoforte Cesarina Compagnoni, collaboratrice, nella preparazione operistica, di nomi prestigiosi come il maestro Gustav Khun ed altri direttori. Riguardo comunque tutti i partecipanti unanime il giudizio della giuria sull’alto livello qualitativo, decisamente sottolineato dal folto pubblico, proveniente anche da altre regioni, con lunghi applausi per tutti nell’arco dell’intera serata. Autentico trionfo poi per il mezzosoprano Paola Cacciatori, già vincitrice della prima edizione di Cantofestival, nell’interpretazione, in prima mondiale, della composizione lirica "Me pretendes alba" del musicista messicano Victor Rasgado, su testo della poetessa argentina morta suicida Alfonsina Storni. Accompagnamento musicale di Andrea Del Bianco, Massimo Valentini e Vincenzo Raddato. A giudizio di tutti i partecipanti un Festival che offre ottime opportunità per aprire nuovi sbocchi di carriera, per fare esperienza e farsi conoscere, un ambiente gradevole ed un’occasione di arricchimento umano.

“Cantofestival – dice il presidente Uncalm Tromboni – è riuscito in una sfida unica e non facile nel panorama nazionale, quella di mettere a confronto vincitori di altri importanti Festival Lirici di carattere Internazionale, facendo passare in secondo piano l’aspetto puramente competitivo a vantaggio della crescita professionale e personale. Ma i direttori artistici di grandi teatri che producono opere e spettacoli lirici, dovrebbero frequentare di più questi festival lirici anche di provincia e non affidarsi solo alle agenzie, poiché è qui che si scovano i nuovi giovani talenti come sta dando ampia dimostrazione proprio Cantofestival”. Sabato il finale con il Gran Galà Lirico che ha visto la nuova esibizione dei vincitori con altri brani e la presenza dell’ospite d’onore, il tenore Luciano Ganci, con un repertorio che tocca le più belle arie delle opere più famose di Puccini, Verdi, Mascagni, Rossini, Mozart, nonché le indimenticabili canzoni dell’antica tradizione canora italiana.

L’organizzazione di Cantofestival è dell’Associazione La Fenice ed il sostegno della Provincia di Fermo, della Camera di Commercio di Fermo, la collaborazione del Comune di Amandola, dell’Uncalm, dello Sferisterio Opera Festival di Macerata, dell’Associazione Os Aridum, della Cantina Colli Ripani.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-11-2010 alle 00:43 sul giornale del 08 novembre 2010 - 1212 letture

In questo articolo si parla di attualità, amandola, Cantofestival

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/d8H





logoEV