Adottata la variante al piano attuativo in località Cala

saturnino di ruscio 25/09/2010 -

Nel corso del consiglio comunale di venerdì 24 settembre è stata adottata la variante al piano attuativo area progetto n° 62 in località Cala fine del prossimo mese di novembre. Variante che non comporta aumenti volumetrici, ma una loro diversa distribuzione. Un progetto che prevede nuovo verde pubblico, parcheggi e una migliore viabilità.



In dettaglio il progetto di variante prevede:

1.l’area aggiunta al PL sul lato Sud totalmente destinata ad usi pubblici, in parte come parcheggio ecologico alberato (formato da prato reso carrabile grazie ad apposite griglie rigide in materiale plastico riciclato che verranno posate su un sottofondo preparato in maniera idonea a mantenere la permeabilità) ed in parte come verde pubblico; l’ambito è interessato da tutela integrale provvisoria di PPAR; la sua sistemazione a verde permeabile alberato è compatibile con il livello di tutela paesistico-ambientale; parte dell’area è marginalmente interessata anche da un vincolo PAI come area esondabile; la sistemazione prevista, a verde permeabile, non modifica le condizioni di deflusso della acque, non comporta la realizzazione di volumetrie edilizie, non prevede la sosta permanente di autoveicoli e pertanto è compatibile con quanto consentito dalla lettera k) dell’art. 9 delle NTA del PAI;

2.un’altra area a parcheggio pubblico, con pavimentazione in conglomerato bituminoso, viene mantenuta in contiguità con il prolungamento di Via Malintoppi;

3.la superficie complessiva di parcheggi pubblici resta pressoché invariata; 4.si aggiunge agli spazi pubblici una superficie pari a mq. 5.690 destinata a verde pubblico, non previsto nel Piano vigente; nel Piano vigente infatti l’intera quantità di spazi pubbici dello standard di legge è destinata a parcheggio pubblico;

5.la striscia di terreno parallela al fosso San Claudio, per la parte contigua alle superfici fondiarie, assume più opportunamente la destinazione di verde privato;

6.la viabilità di piano si modifica per: l’introduzione di due rotatorie urbane negli incroci al fine di migliorare i livelli di sicurezza della circolazione veicolare; una nuova strada sul limite sud delle superfici fondiarie; questa consente di migliorare i raccordi verso gli edifici e le aree situati più ad ovest, di dare migliore accessibilità al fabbricato in corso di realizzazione, destinato a multisala cinematografica; in adiacenza al lato sud della nuova strada è dislocato il nuovo grande parcheggio pubblico che risulterà di comoda fruibilità. Per tale viabilità, con apposita variante urbanistica, per cui è in corso la procedura di verifica di assoggettabilità a VAS, è previsto il prolungamento, fino a congiungersi con via Malintoppi.

7.non risulta più necessario realizzare il parcheggio pluripiano previsto in adiacenza alla Strada provinciale; al suo posto si prevede la possibilità di realizzare uno degli edifici dell’insediamento; all’interno di questo è previsto l’immobile destinato ad usi pubblici.

“Un traguardo importante – commenta il Sindaco di Fermo Saturnino Di Ruscio - abbiamo raggiunto l’obiettivo programmatico di fare di Campiglione il polo produttivo e commerciale della nuova provincia di Fermo. Molti nell’opposizione mettevano in dubbio questa nostra previsione (volendo ad esempio un centro commerciale e non una multisala), ma i fatti ci hanno dato ragione. Un progetto che vede nuovi significativi spazi verdi per il quartiere di Campiglione e allo stesso tempo un netto miglioramento della viabilità e dei parcheggi, anche a servizio della nuova multisala. Obiettivo raggiunto con successo grazie al sostegno di tutti quei consiglieri comunali che hanno appoggiato l’iniziativa, tra cui anche il consigliere Silvio Dionea che, sin da quando era in opposizione, ha sempre sostenuto il progetto per la realizzazione di una multisala e di uno spazio culturale e d’intrattenimento a servizio non solo della città di Fermo ma di tutto il territorio. Il nostro lavoro continua con la variante la riconversione dell’area ex Sadam e abbiamo messo mano anche al recupero della vecchia zona industriale di Campiglione. Entro la fine dell’anno verrà inaugurato il nuovo centro sportivo polivalente adiacente alla chiesa di San Gabriele e la nuova piazza Sicconi”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-09-2010 alle 17:57 sul giornale del 27 settembre 2010 - 582 letture

In questo articolo si parla di attualità, variante, fermo, Comune di Fermo, saturnino di ruscio, sindaco di fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/czL