GialloMare: si chiude con Valerio Varesi

11/09/2010 -

Sono stati giorni intensi per chi ama la letteratura noir. A Fermo e dintorni si sono avvicendate alcune delle voci più interessanti del panorama giallistico italiano: Pandiani, De Giovanni, De Michele, Roversi, Gangemi, Garlaschelli, Lupacchini, Varesi.



E sarà proprio quest’ultimo a dire la parola fine su una edizione del Festival che continuerà a far parlare di sé per la novità assoluta delle cene con delitto d’autore che hanno riscosso uno straordinario successo di pubblico. Appassionati di gialli, semplici cultori del gioco del detective o amanti del buon cibo si sono dati convegno in tanti per risolvere il mistero inventato da alcuni scrittori ospiti del Festival: la trama è stata teatralizzata e messa in scena dagli attori di Partinquinta, la compagnia ufficiale di GialloMare.

“Contaminare il libro con altre realtà, per avvicinarlo alla gente, per far scoprire il piacere della lettura anche a chi non ne ha l’abitudine… questo è l’obiettivo che ci siamo posti. Cenare insieme allo scrittore ma, soprattutto, giocare con lui a svelare il mistero di una storia. Il meccanismo del gioco è quello che affascina e rende la “cena con delitto” un’esperienza davvero interessante” queste le parole di Carlo Pagliacci, ideatore della manifestazione. “Ma GialloMare non è solo cene con delitto. Anche gli incontri con gli autori - ha continuato Pagliacci - sono stati apprezzati e seguiti da un pubblico attento che ha gradito comunque la contaminazione con degustazioni e intermezzi musicali. Non è mancata la polemica con lo scrittore, a volte inevitabile per posizioni anche radicali che questi assumono”.

“Note assassine” è il titolo della cena con delitto di domani sera. L’appuntamento, previsto inizialmente nel centro storico di Torre San Patrizio, si terrà nei locali del Baladì, sempre nel piccolo comune che quest’anno ha aderito al Festival insieme a Sant’Elpidio a Mare, Fermo e Porto San Giorgio. Nel corso della cena Valerio Varesi, intervistato da Carlo Pagliacci, organizzatore del Festival, racconterà del suo ultimo noir Il commissario Soneri e la mano di Dio (Frassinelli, 2009).





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-09-2010 alle 19:40 sul giornale del 13 settembre 2010 - 680 letture

In questo articolo si parla di cultura, fermo, Zefiro, valerio varesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/b3f