La polizia venatoria sequestra un centinaio di reti sopraerba vietate

polizia venatoria 03/09/2010 -

La Polizia Locale della Provincia di Fermo ha esercitato nel primo giorno della Stagione Venatoria 2010/2011 un'operazione di controllo del territorio e di prevenzione che ha prodotto una serie importante di risultati.



Sono stati elevati una decina di verbali di infrazione che hanno riguardato principalmente il rispetto delle distanze previste dalle zone di riserva, dalle strade e appostamenti temporanei realizzati con materiali naturali e non artificiali, così come espressamente dalle norme contenute nel Calendario Venatorio Regionale.

Le operazioni di controllo hanno portato al sequestro di un centinaio di reti sopraerba posizionate sopra le colture di girasoli per la caccia di tortore e fagiani, espressamente vietate in quanto considerate una forma di uccellagione.

Sono stati controllati oltre 100 cacciatori per verificare la regolarità della documentazione. La Polizia Locale ha pianificato una serie di interventi sul territorio, con riferimento particolare alle riserve e alle zone loro limitrofe, anche per le prossime giornate di caccia del 4 e 5 settembre.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-09-2010 alle 16:44 sul giornale del 04 settembre 2010 - 1301 letture

In questo articolo si parla di attualità, caccia, fermo, provincia di fermo, polizia venatoria

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bLJ