Capodarco di Fermo: l'Anello Debole, record di partecipanti all'edizione 2010

l'anello debole 3' di lettura 01/09/2010 -

Sono 160 le opere in concorso per la sesta edizione de “L’Anello Debole”, il premio nazionale bandito dalla Comunità di Capodarco che assegna un riconoscimento ai migliori cortometraggi, réportage, servizi televisivi e radiofonici sui fatti e le vicende delle persone più fragili e sui temi della sostenibilità ambientale.



Si tratta di un numero record che supera di ben 12 concorrenti quello raggiunto nell’edizione 2008. Le opere, provenienti da tutta Italia, sono state divise nelle 5 categorie previste dal bando: 33 per la “Radio”, 36 per la “TV”, 63 per i “Corti della realtà” e 25 per i “Corti di fiction”. Solo 3, invece, i lavori presentati per nuova sezione dei “Cortissimi”, video girati con il telefonino di durata inferiore ai tre minuti. Alle 160 “in concorso” bisogna aggiungere poi quattro “fuori concorso” in quanto non rispondenti ai termini di durata previsti dal bando. Questi numeri e la distribuzione delle opere nelle diverse categorie potranno subire comunque delle modificazioni durante la preselezione che si svolgerà il 18-19 settembre.

In questa occasione le opere subiranno una prima “scrematura” (basata soprattutto sulla loro congruità con i requisiti del premio) da parte di una commissione scelta dalla Comunità di Capodarco. Successivamente la giuria “di qualità”, in una riunione che si terrà verso la metà di ottobre, sceglierà i candidati alla vittoria finale. E’ questa una novità rispetto alle cinque edizioni precedenti in cui la giuria composta da Giancarlo Santalmassi, don Vinicio Albanesi, Pino Corrias, Daniela De Robert, Andrea Pellizzari, Daniele Segre, decretava direttamente i vincitori.

Da quest’anno invece la loro valutazione sarà computata con quella della “Giuria Popolare”. Per partecipare a questo nuovo “organismo” c’è tempo fino al 4 novembre. Chiunque può farne richiesta compilando il modulo di iscrizione disponibile sul sito del Premio ( http://www.premioanellodebole.it/GiuriaPopolare.aspx). La Giuria Popolare sarà composta da un massimo di 200 persone di diversa età ed estrazione sociale, inclusi studenti delle scuole superiori. I voti dei giurati popolari “peseranno” al 40% sulla votazione finale. Il 60% sarà riservato alla giuria di qualità. La partecipazione è volontaria e gratuita e richiede una presenza effettiva (anche se non continuativa) nei giorni del voto. La votazione finale avverrà nel corso del primo “Capodarco Corto Film Festival” (5–7 novembre 2010): tre giorni di proiezioni, incontri e dibattiti in varie strutture della provincia di Fermo. Il programma della manifestazione è ancora in fase di definizione.

Il “Capodarco corto film festival” è realizzato con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo e con il patrocinio di regione Marche, provincia di Fermo e comune di Fermo. “L’Anello Debole” nasce nel 2005 da un’idea di Giancarlo Santalmassi. Nel corso delle prime cinque edizioni hanno partecipato complessivamente 516 opere.

Nel sito www.premioanellodebole.it si possono vedere tutte le opere vincitrici, menzionate e finaliste delle edizioni passate. Per ulteriori informazioni si può contattare la segreteria del premio: 0734 681001 - info@premioanellodebole.it.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-09-2010 alle 16:13 sul giornale del 02 settembre 2010 - 765 letture

In questo articolo si parla di attualità, Premio Anello Debole

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bGX