Al via il secondo ciclo 'Me.Ta' I Mercoledì del teatro Antonini

fermo 4' di lettura 17/05/2010 - Mercoledì 19 maggio  prende il via il secondo ciclo “Me.Ta” I Mercoledì del Teatro Antonini, organizzati dall’Assessorato alla Cultura e Servizi Sociali del Comune di Fermo, dal Centro Montessori, dai genitori del Centro Montessori, dall’Ambito Territoriale Sociale XIX, dalla Contrada Campolege e dall’U.O. Disabili del Comune di Fermo. 

Il Sindaco Saturnino Di Ruscio ha dichiarato a riguardo : “Questa seconda tornata di incontri “I Mercoledì del Teatro Antonimi”, oltre che a Fermo, nella sede del Teatro recentemente ri-dedicato alla figura di Luigi Antonimi, nelle date del 5 e 9 giugno, avranno luogo a Porto San Giorgio, al Teatro Comunale. E’ questo un fatto che sottolinea lo spirito e la collaborazione esistenti tra le realtà di Fermo e Porto San Giorgio, oltre che un segnale per ricordare la dimensione territoriale cui il Centro Montessori si sente legato nell’esplicitazione dei suoi servizi. Negli incontri un’attenzione particolare verrà dedicata alle esperienze di auto mutuo aiuto dei familiari, dall’Anffas di Grottammare a Psiche 2000, al Gruppo A.M.A di Piane di Falerone. In programma, inoltre, ci sono interessanti iniziative sociali e culturali, finalizzate a divulgare tra la cittadinanza un’adeguata conoscenza dei temi della disabilità, per far crescere il legame sociale e la partecipazione. Oltre a Paolo Capodacqua, musicista e autore, che mercoledì 19 alle ore 10.00, farà da apripista, incontrando i ragazzi del Montessori ed i loro compagni di scuola, ci saranno l’attrice e regista Alessandra Tomassini con lo spettacolo “Alice oh che meraviglia..”, che affronta la tematica della SLA ( Sclerosi Laterale Amiotrofica ), il giornalista Rai Giancarlo Trapanese, coautore con una ragazza disabile, del libro “Sirena senza coda” e lo spettacolo teatrale “Le forze della natura”, che vedrà come protagonisti i ragazzi disabili del Montessori e dei Centri Socio Educativi Riabilitativi Territoriali.”

Il primo appuntamento “Me.Ta” ( 19 maggio ore 10.00 ) è quindi quello con il musicista ed autore Paolo Capodacqua, che incontrerà i ragazzi del Centro Montessori ed i loro compagni, per presentare “Bianchi, rossi, gialli, neri” una passerella di testi legati da un filo narrativo che cuce e ricuce la trama di un universo di gesti, suoni, parole e atteggiamenti legati all’infanzia. Il Programma

II ciclo “Me.Ta” I mercoledì del Teatro Antonini

- Le Educatrici e i Ragazzi del Centro Montessori sono lieti di invitare i compagni di classe Mercoledì 19 maggio ore 10.00 Teatro “Antonini” Incontro con Paolo Capodacqua “Bianchi, rossi, gialli, neri”

- mercoledì 26 maggio ore 21.00 – Teatro “Antonini” incontro con Maria Lauri presidente dell’Anffas e fondatrice del Dopo di noi di Grottammare

sabato 5 giugno ore 18.00 Teatro Comunale di Porto San Giorgio “Le forze della natura” regia di Marcelo Barissani – spettacolo dei Ragazzi dei Centri Socio Educativi Riabilitativi diurni “San Giuliano” (Fermo), “la Bottega delle Idee”(Fermo), “L’Albero dei Talenti”(Servigliano), Servizio Semiresidenziale del Centro Montessori – con il patrocinio del Comune di P.S.Giorgio

- mercoledì 9 giugno ore 21.00 Teatro Comunale di Porto San Giorgio “Alice oh che meraviglia” monologo di e con Alessandra Tomassini con il patrocinio del Comune di P.S. Giorgio mercoledì 16 giugno ore 21.00 Teatro “Antonini” presentazione del libro”Sirena senza coda” (editore Vallecchi) di Giancarlo Trapanese e Cristina Tonelli

mercoledì 23 giugno ore 21.00 Teatro “Antonini” – presentazione delle attività delle associazioni Psiche 2000 e Gruppo Auto Mutuo Aiuto di Piane di Falerone – intervengono Rosaria Ciuffi (Psiche 2000), Angelo Larocca e Fortunato Cutini (A.M.A Piane di Falerone)

Paolo Capodacqua - profilo biografico

Musicista e autore, ha pubblicato diversi dischi e svolge un’intensa attività concertistica. Dal 1992 scrive anche canzoni per bambini con l’intenzione di dare dignità a un genere finora ritenuto di evasione e bamboleggiante. I suoi lavori discografici “La torta in cielo” (Rodari-Capodacqua), “L’Arca di Noè” e “Bianchi rossi gialli neri”, sono divenuti, negli anni, spettacoli per bambini rappresentati nelle scuole e nei teatri di tutta Italia in più di ottocento repliche. “Bianchi, rossi, gialli, neri” Le storie per bambini, le storie dei bambini…una passerella di canzoni legate da un filo narrativo che cuce e ricuce la trama di un universo di gesti, suoni, parole e atteggiamenti legati all’infanzia. Ricette per costruire favole e altre storie ancora. I veri protagonisti sono comunque i bambini, sono loro che possono ancora fare La Rivoluzione, magari organizzandone una piccola e incruenta come quella delle dita nel naso ( una delle canzoni di Bianchi, rossi, gialli, neri ). Poi si sa, ogni gioco diventa più ricco e più divertente se a giocarlo ci sono tante voci, tante lingue e tante teste, ognuna con i suoi colori, con tutti i colori di tutti i bambini : bianchi, rossi, gialli, neri.






Questo è un articolo pubblicato il 17-05-2010 alle 20:26 sul giornale del 18 maggio 2010 - 875 letture

In questo articolo si parla di cultura, fermo, Comune di Fermo





logoEV