Sant'Elpidio a Mare: cedimento del corincione in via Canuti, effettuate le verifiche

alessandro mezzanotte 1' di lettura 14/05/2010 - In merito al cedimento del cornicione dello stabile “Ex carceri” di via Canuti di proprietà comunale, avvenuto nella prima mattinata di giovedì 13 maggio c.a. il sindaco Alessandro Mezzanotte ha rilasciato la seguente dichiarazione.

“Appena avuto notizia del cedimento il nostro Ufficio Tecnico si è immediatamente mobilitato andando ad accertare quanto accaduto. Il personale sul posto mi ha prontamente aggiornato sulle effettive condizioni del crollo che, come ho poi avuto modo personalmente di constatare, ha riguardato la cortina esterna del muro dell’edificio che il Comune stava già mettendo in sicurezza: per questo l’area dove si è verificato il crollo era da giorni circoscritta ed interdetta a pedoni ed automobili. Il cedimento, che da quanto riscontrato non ha cagionato danni né a persone né a cose, è oggetto in queste ore di un’attenta verifica da parte dell’ufficio comunale competente allo scopo di individuarne le reali cause anche se verosimilmente le precipitazioni di questi giorni hanno aggravato ed appesantito lo stato della struttura in questione.

Sul posto sono prontamente giunti anche i vigili urbani del Comando cittadino ed una squadra di vigili del fuoco di Fermo.

L’ufficio tecnico ha anche incaricato una ditta di rimuovere i residui del cedimento.. Allo scopo di effettuare altre verifiche ed indagini sull’immobile, verrà provvisoriamente chiusa anche la parallela via Errighi. Posso tranquillizzare la cittadinanza che l’Amministrazione Comunale si è dunque subito attivata per mettere in sicurezza l’intero edificio e la relativa area allo scopo di tutelare l’incolumità pubblica”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-05-2010 alle 10:06 sul giornale del 15 maggio 2010 - 821 letture

In questo articolo si parla di attualità, Sant'Elpidio a Mare, Comune di Sant'Elpidio a Mare, alessandro mezzanotte





logoEV