Sant'Elpidio: estinzione anticipata mutui, il Ministero restituisce 31 mila euro

soldi 29/04/2010 - Minor debito, maggior risparmio, dunque maggior avanzo. E’ in sintesi quanto beneficeranno le casse comunali dopo che il Ministero delle Finanze ha ristornato all’Ente Comunale la somma di 31.619,00 euro, pari al contributo per gli oneri di estinzione anticipata dei mutui con la Cassa Depositi e Prestiti che virtuosamente l’Ente stesso nel novembre scorso aveva deciso di attuare.

Cinque mesi fa, infatti, il Consiglio Comunale votò all’unanimità l’estinzione attraverso l’applicazione dell’avanzo di amministrazione (per un importo di 223.813,50 euro). Per l’estinzione dei mutui era necessario corrispondere alla Cassa un indennizzo per ciascun prestito che lo Stato ha poi rimborsato con questo contributo erariale.


“Questo ristorno rappresenta una gratificazione per il Comune che, con l’estinzione anticipata dei mutui, ha agito in modo virtuoso e d’esempio per altre Amministrazioni. L’operazione dell’estinzione, per cui ringrazio i funzionari comunali, ci ha consentito di risparmiare complessivamente per i prossimi 6 anni circa 280 mila euro” – ha sottolineato il sindaco e assessore al bilancio Alessandro Mezzanotte.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-04-2010 alle 18:45 sul giornale del 30 aprile 2010 - 1432 letture

In questo articolo si parla di politica, soldi, euro, Sant'Elpidio a Mare, Comune di Sant'Elpidio a Mare, contributi