Sant'Elpidio: 25 aprile, celebrazioni in memoria di due elpidiensi

manifesto 25 aprile 1' di lettura 21/04/2010 - 25 aprile: anniversario della Liberazione, ovvero gli albori della pace e della libertà. Nel giorno che in tutta Italia viene ricordato per la fine della dittatura nazifascista con l’ingresso il 25 aprile del 1945 dei partigiani a Milano ed in altre città italiane, l’Amministrazione Comunale di Sant’Elpidio a Mare vuole celebrare la ricorrenza che ha segnato l’avvento della democrazia ed ha avviato il percorso verso la nascita della Repubblica con una commemorazione solenne.

Domenica 25 aprile, alle ore 10.30 alla Stele (con partenza dalla piazza di Cascinare) verrà ricordato il sacrificio di due giovani elpidiensi Silvano Mecozzi e Vincenzo Borraccetti che il 20 giugno del 1944 vennero barbaramente uccisi dai soldati tedeschi che in quei giorni avevano il loro presidio nella vicina Civitanova Marche.


Alla cerimonia, cui parteciperà il corpo bandistico “Città di Sant’Elpidio a Mare”, sono stati invitati, fra gli altri, i fratelli dei due giovani, Ezio Borraccetti e Natalino Mecozzi.


“Per la nostra città il 25 aprile assume un significato particolare - ha detto il sindaco Alessandro Mezzanotte – perché ricordiamo il sacrificio di due nostri concittadini e quello di tutti gli italiani caduti affinché in Italia si affermassero i valori della pace e della libertà”.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-04-2010 alle 19:18 sul giornale del 22 aprile 2010 - 807 letture

In questo articolo si parla di attualità, Sant'Elpidio a Mare, Comune di Sant'Elpidio a Mare





logoEV