Porto S. Elpidio: ciclo di appuntamenti 'Diversamente italiani'

21/04/2010 - Sono nati in Italia o sono arrivati piccolissimi nel nostro Paese al seguito dei genitori: sono gli immigrati di seconda generazione e sono protagonisti di un ciclo di appuntamenti, nel fermano, dal titolo provocatorio “Diversamente italiani”, che prenderà il via il 23 aprile a Villa Murri di Porto Sant’Elpidio, alle 15.


L’iniziativa, finalizzata all’incontro interculturale, è finanziata dal Centro servizi per il volontariato, ed è organizzata dall’Anolf di Ascoli Piceno-Fermo; principali destinatari dell’incontro del 23 sono i ragazzi dai 17 ai 25 anni, italiani e immigrati, chiamati, per un pomeriggio, a “conoscersi” e a confrontarsi, per individuare insieme un’eventuale percorso di integrazione. La sociologa Pina De Angelis guiderà il “focus group” e il tentativo che si farà è quello di capire le problematiche e le esperienze di vita di ragazzi, magari nati in Italia, spesso con la cittadinanza italiana, che frequentano scuole, centri di aggregazione giovanile, oratori e associazioni insieme ai loro coetanei italiani, pur continuando a essere considerati “stranieri”.

Il ciclo di incontri nasce dall’esperienza dell’Anolf che ha al suo interno proprio un gruppo di ragazzi immigrati di seconda generazione (marocchini, indiani, pakistani, albanesi, filippini e altri ancora) che partecipando a incontri e campi-scuola estivi, anche in compagnia di giovani italiani, hanno sviluppato un’esperienza e una sensibilità sul tema dell’integrazione che ora mettono alla prova con questi incontri sul territorio.

Gli appuntamenti successivi saranno il 30 aprile nella Sala consiliare di Montegranaro, sul tema della scuola, mentre l’ultimo incontro sarà dedicato al tema della rappresentazione degli immigrati nei media e si terrà nella sala riunioni del comune di Monte Urano, il 7 maggio.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-04-2010 alle 17:57 sul giornale del 22 aprile 2010 - 755 letture

In questo articolo si parla di attualità, immigrati, csv marche, fermo, porto sant'Elpidio





logoEV