I bambini fanno i 'capricci'? In un incontro i suggerimenti giusti per affrontarli

bambini 2' di lettura 16/04/2010 - Domenica 18 aprile, alle 15, secondo appuntamento, a Montegranaro, del ciclo di conferenze sul tema “Essere genitori”, promosso dall’associazione G.O. Genitori oggi. Questa volta si parlerà di “Ansia e capricci dei bambini” con l’esperta Maria Grazia Vallorani.


“Ansia e capricci dei bambini” è il secondo appuntamento del ciclo di conferenze sul tema “Essere genitori” che si terrà il 18 aprile alle 15, a Montegranaro, nei locali dell'Oratorio San Giovanni Battista. Tutta l’iniziativa è promossa dall’associazione G.O. Genitori oggi di Montegranaro, con il contributo del Comune e il sostegno del Centro servizi per il volontariato. A tenere la relazione sarà la psicologa e scrittrice Maria Grazia Vallorani; per le famiglie che intendono partecipare sarà messo a disposizione un servizio gratuito di intrattenimento per bambini a cura di alcuni animatori; per i ragazzi è previsto l’ingresso con tariffa ridotta al cinema “La Perla”.

Il primo appuntamento della serie, che si è svolto lo scorso 11 aprile nel medesimo luogo e orario ha avuto un grande successo e nonostante il maltempo numerosi sono stati i genitori intervenuti ad ascoltare Jolanda Stevani, psicologa e psicoterapueta di Roma, che teneva una relazione su “I comportamenti a rischio degli adolescenti”. L’esperta ha sottolineato che sono tanti i fattori che influenzano l’atteggiamento dei ragazzi, che sempre più spesso decidono di passare attraverso il rischio per affermare la propria personalità, e ha affermato che gli strumenti più adeguati per prevenire o ridurre le situazioni a rischio sono in gran parte, nelle mani della famiglia all'interno della quale non dovrebbero mancare autorevolezza, comunicazione e unità di pensiero. All’inizio della conferenza si è parlato dell’alcol, uno dei maggiori pericoli per gli adolescenti, attraverso il lavoro di tre alunni della terza A delle “medie” di Montegranaro, accompagnati delle insegnanti Anna Biondi e Letizia Calamante. I ragazzi, insieme ai colleghi delle terze E e D, nel corso dell'anno scolastico hanno partecipato al progetto, proposto sempre dall’associazione G.O. Genitori oggi, “Ragazzi che si bevono la vita” e hanno realizzato un cartellone e un CD. Dopo la presentazione Anita Mancini, presidente dell’associazione ha preso la parola per “ringraziare la scuola e le insegnanti per il grande lavoro svolto e per il grande clima di collaborazione che hanno saputo creare”.

L’appuntamento successivo a quello di domenica prossima, sarà il 25 aprile, sul tema “Cosa fare se mio figlio è vittima di un bullo?”, con la straordinaria partecipazione di Anna Oliverio Ferraris, esperta di livello nazionale e nota per le sue partecipazioni televisive.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-04-2010 alle 19:28 sul giornale del 17 aprile 2010 - 851 letture

In questo articolo si parla di attualità, centro servizi volontariato, bambini, fermo





logoEV