Ancona: oltre 200 bambini in piazza per imparare l'educazione alimentare

2' di lettura 14/04/2010 - Hanno impastato il “Birondolo” maceratese, spremuto le olive e fatto il formaggio. E poi tutti in scena su un palco per “recitare” l’arte del fare il pane, l’olio e la caseificazione dal latte, i tre alimenti su cui era focalizzata la Giornata nazionale della Cultura che Nutre.

Accompagnati da 40 insegnanti e seguiti da 30 animatori culturali, più di 200 bambini dalle quarte e quinte classi delle scuole primarie, da diverse classi di Ancona, Civitanova Marche e Fermo si sono ritrovati ieri nel capoluogo marchigiano, a Piazza Pertini, per imparare tutta la strada che deve fare un chicco di grano per diventare un panino o una goccia di latte per diventare mozzarella.


Attraverso laboratori ludico-didattici e poi mettendo in scena vere e proprie rappresentazioni teatrali con costumi e trucchi creati al momento, i bambini hanno scoperto i processi di produzione degli alimenti e potranno anche insegnarli ai loro genitori, secondo la finalità di cultura ed educazione che si “nutrono” a vicenda. Non nuovo per le Marche – si sono già tenute altre due edizioni negli anni passati – l’evento promosso dai Servizi Agricoltura e Istruzione della Regione, realizzata da ISMEA , l’Istituto di Servizi per il mercato Agricolo, è itinerante ed ha già toccato Siracusa, Napoli, Bologna, Foligno, poi domani sarà a Roma e ultima tappa a Bari. L’obiettivo è divulgare una sana e corretta abitudine alimentare che diventa cultura con la conoscenza e la valorizzazione dei prodotti gastronomici delle tradizioni regionali.


Tema di quest’anno era la filiera dei prodotti tipici e i bambini hanno studiato il precorso attraverso il quale gli alimenti raggiungono le tavole. Negli stand sono stati distribuiti materiali promozionali e informativi oltre che volumi su come tenere un corretto atteggiamento alimentare, consapevole e attento verso il cibo, il territorio e l’ambiente.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-04-2010 alle 16:30 sul giornale del 15 aprile 2010 - 676 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche





logoEV