Camera di commercio, seminario di studi per illustrare il Sistri

camera di commercio fermo 2' di lettura 08/04/2010 - Pur ancora molto giovane, la Camera di Commercio di Fermo è al passo con i tempi e compie ogni sforzo possibile per snellire le procedure e dare risposte immediate alle aziende, alle Associazioni di categoria ed ai Comuni.

Proprio mercoledì, continuando questo percorso avviato fin dalla sua costituzione, la Camera di Commercio ha tenuto un seminario di studi per illustrare il Sistri (Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti) e il Mud (Modello unico di dichiarazione ambientale), relatore il dottor Daniele Bucci dell’Ecocerved. All’incontro hanno partecipato i rappresentanti dei Comuni della Provincia di Fermo, i rappresentanti delle Associazioni di Categoria e quelli di alcune Società che oprano nel sistema ambiente. Il presidente camerale, Graziano Di Battista, nel salutare e ringraziare i presenti al seminario ha posto l’accento delle nuove funzioni della Camera di Commercio.


“Fin dalla costituzione dell’Ente Fermano – ha detto – abbiamo voluto che lo stesso superasse il ruolo notorio, per quello di interfaccia, di informazione e formazione per l’utilizzo sempre maggiore delle vie telematiche, onde evitare attese e code agli sportelli per un certificato, quando questo si può ottenere comodamente da casa o dal proprio ufficio. Abbiamo iniziato questa opera di sensibilizzazione attraverso corsi di formazione per la Comunicazione Unica, in stretto rapporto con gli ordini professionali e le Associazioni di categoria. Oggi siamo qui ad approfondire, attraverso l’intervento di professionisti del settore, il Sistri e il Mud. La nostra azione proseguirà– ha finito il presidente Di Battista – su questa strada per essere sempre al passo con le innovazioni tecnologiche”.


I lavori sono proseguiti con la relazione del dottor Bucci che ha illustrato il ruolo della Camera di Commercio che, previa stipula di un Accordo di Programma tra il Ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare e l'Unioncamere, provvede al rilascio dei dispositivi Usb ai produttori e ai gestori dei rifiuti speciali. Per le attività di rilascio dei dispositivi le Camere di commercio si avvalgono, previa stipula di apposita convenzione, sulla base di un testo standard elaborato da Unioncamere, delle Associazioni di categoria interessate rappresentative sul piano nazionale e loro articolazioni territoriali, o delle società di servizi di diretta emanazione delle medesime organizzazioni.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-04-2010 alle 16:16 sul giornale del 09 aprile 2010 - 975 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, Camera Commercio Fermo





logoEV