S. Elpidio a Mare: Mezzanotte sulla sede distaccata del tribunale di Fermo

Alessandro Mezzanotte 2' di lettura 03/04/2010 - In merito agli articoli apparsi in data odierna sulla stampa locale contenenti le dichiarazioni del presidente regionale Asppi Sandro Serena sulla situazione del personale della sede distaccata di Sant’Elpidio a Mare del Tribunale di Fermo il sindaco Alessandro Mezzanotte precisa:

“ringrazio il presidente Serena per l’esortazione inviata al sottoscritto circa le problematiche connesse all’attuale dotazione organica della sede distaccata di Sant’Elpidio a Mare del Tribunale di Fermo.


Vorrei rassicurarlo che, da tempo, questa Amministrazione Comunale sta affrontando la questione sia con il neo Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Fermo avv. Francesca Palma che con i sindaci di Porto sant’Elpidio, Monte Urano e Montegranaro Andrenacci, Giacinti e Gismondi i quali sono pronti, insieme alla città di Sant’Elpidio a Mare, a convocare un consiglio comunale straordinario per: invitare il Governo ed il Parlamento a predisporre le misure più idonee per il potenziamento dell’organico e delle strutture giudiziarie del circondario del Tribunale di Fermo; sollecitare il Consiglio Superiore della Magistratura a disporre la immediata copertura dei posti vacanti esistenti nell’organico dei Magistrati degli Uffici Giudiziari del Fermano; decidere di aderire (qualora fossero organizzate) alle manifestazioni pubbliche sul problema Giustizia di concerto con l’ordine degli Avvocati di Fermo, le Associazioni Forensi e tutti gli altri Ordini Professionali interessati.


Già più di un anno fa, come testimonia la delibera di Consiglio Comunale del 29 gennaio del 2009, la città di Sant’Elpidio a Mare elevò la sua vibrata protesta sulla situazione sia del Tribunale di Fermo che della sua sede distaccata di Sant’Elpidio a Mare denunciando che gli organici dei magistrati e del persole amministrativo degli uffici giudiziari del Fermano erano assolutamente insufficienti per la mole di lavoro che gravava sugli uffici stessi, visto che il circondario si caratterizza per una notevole vivacità imprenditoriale e dinamica sociale e che la mole di lavoro è naturalmente aumentata con l’avvio degli organismi provinciali.


Continuerò come sindaco, insieme all’assessore al contenzioso avv. Lorena Cozzi, a sensibilizzare chi di dovere affinché la sede distaccata elpidiense del tribunale non corra alcun rischio di interruzione delle attività: la struttura rappresenta infatti per la città ed il territorio un vanto oltre che una risorsa per il naturale svolgimento dell’attività giudiziaria nel nostro Paese”.






Questo è un articolo pubblicato il 03-04-2010 alle 15:51 sul giornale del 06 aprile 2010 - 964 letture

In questo articolo si parla di Sant'Elpidio a Mare, Comune di Sant'Elpidio a Mare, mezzanotte, sindaco sant'elpidio a mare





logoEV