Sottoscritta presso la CCIAA la convenzione sul Sistema Tracciabilità Rifiuti

cciaa fermo 2' di lettura 01/04/2010 - Sottoscritta presso la Camera di Commercio di Fermo la convenzione relativa al Sistema Tracciabilità Rifiuti (Sistri: gestito dal Comando dei Carabinieri per la tutela del’Ambiente) per le Aziende della Provincia di Fermo.

Alla convenzione, al momento, hanno aderito le seguenti Associazioni di categoria: Casartigiani, Claai, Cna, Confindustria Fermo, Confartigianato Imprese, Confartigianato imprese-Uapi. Lo scopo è quello di garantire una maggiore trasparenza, conoscenza e prevenzione dell’illegalità nell’intera filiera dei rifiuti speciali, modificando le modalità documentali, con la soppressione a regime, dei registri di carico e scarico e del Mud (Modello Unico Dichiarazione), per i rifiuti speciali, e con la riforma radicale del sistema di raccolta dei dati relativi a tale ciclo.


La Camera di Commercio è stata chiamata, dopo l’emanazione del Decreto Ministeriale istitutivo del Sistri, del 17 dicembre 2009, a distribuire le “chiavi Usb” di accesso al sistema, direttamente alle aziende o attraverso le Associazioni di categoria. La normativa stabilisce una precisa tempistica per l’iscrizione al Sistri: la scadenza è stata fissata al 30 Aprile per i produttori di rifiuti pericolosi fino a 50 dipendenti e non pericolosi da 11 a 50 dipendenti. Prima della firma, il presidente Graziano Di Battista ha illustrato l’importanza del Sistri, relativamente alla delicatezza dell’adempimento, anche sotto il profilo della sicurezza e della salvaguardia dell’ambiente. Il presidente inoltre ha raccomandato ai dirigenti delle Associazioni che hanno sottoscritto la convenzione, di essere attenti al giusto utilizzo del nuovo servizio telematico.


“La Camera di Commercio si attiverà per l’informazione, la sensibilizzazione e assistenza alle imprese per gli aspetti relativi al ritiro dei dispositivi elettronici”, ha detto il presidente Di Battista. Il Segretario Generale Reggente, Domenico Tidei, ha aggiunto: “Nella fase iniziale la Camera di Commercio verificherà i dati di iscrizione delle aziende – ha detto Tidei - le eventuali differenze riscontrate, la redazione del calendario, la convocazione delle imprese o delle Associazioni per la consegna dei dispositivi elettronici. Per chiarire gli aspetti procedurali la Camera di Commercio ha organizzato un seminario per il prossimo otto di aprile”.


Per ulteriori informazioni gli interessati possono consultare il sito www.fm.camcom.it






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-04-2010 alle 14:55 sul giornale del 02 aprile 2010 - 692 letture

In questo articolo si parla di attualità, Camera Commercio Fermo





logoEV
logoEV