L'assessore Tulli risponde a Montanini sul terminal

fermo 1' di lettura 01/04/2010 - L'assessore ai Lavori Pubblici Gianluca Tulli precisa che in merito alle dichiarazioni sul terminal del consigliere Luigi Montanini apparse oggi sula stampa locale, si precisa quanto segue.

E’ vero che i lavori sono terminati nel 2002, quindi con l’Amministrazione Di Ruscio già insediata, ma ricordo al consigliere Montanini che il progetto esecutivo risale al 1999 (delibera di Giunta comunale n. 176 del 30/03/99) e che l’esecuzione dei lavori è stata affidata dalla giunta Fedeli all’impresa CEM srl di Lanciano (contratto Rep.n. 306/2000 del 16/02/2000).


Da questo appare chiaro che ci siamo trovati ad ereditare un progetto già compromesso in partenza e che oggi, com’è nostro dovere fare, stiamo cercando di correggere.


La relazione consegnataci dal collaudatore in cui si certifica che l’opera non è definitivamente collaudabile è del 05/03/2010 e nella stessa, vengono individuati i lavori da effettuare affinchè la struttura possa essere collaudata. Da qui ci siamo mossi immediatamente prevedendo nel bilancio delle opere pubbliche 2010 lo stanziamento di 200 mila euro per eseguire noi stessi i lavori nel caso in cui la relazione girata alla direzione dei lavori non venisse presa in considerazione .


Pertanto la strategia della sinistra di demolire l’operato di questa amministrazione, vedi anche i recenti interventi del consigliere Vallasciani in consiglio comunale, sicuramente non riuscirà perché le opere realizzate nei 9 anni di amministrazione Di Ruscio sono sotto gli occhi di tutti ( variante del Ferro, ponte sul Tenna, arena Villa Vitali, Casa dello Studente, Piazza Verdi, Teatrino di Capodarco solo per fare alcuni esempi) e tutte quelle che andremo ad inaugurare saranno la conferma di un’amministrazione del fare e non del parlare.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-04-2010 alle 14:12 sul giornale del 02 aprile 2010 - 737 letture

In questo articolo si parla di politica, fermo, Comune di Fermo





logoEV