Porto S. GIorgio: un piano verde per la città, sempre più fondi per l\'ambiente

verde urbano 2' di lettura 25/09/2009 - Secondo incontro con le associazioni ambientaliste del territorio: il Comune annuncia l’incremento di fondi destinati alla riqualificazione ambientale

Si è tenuto giovedì pomeriggio il secondo incontro in sala consiliare con le associazioni ambientaliste del territorio per concordare una strategia di riqualificazione del verde a Porto San Giorgio. Per il comune presenti il sindaco Agostini, l’assessore Catà, il direttore generale Giraldi, il dirigente Scotece, i dipendenti dell’ufficio ambiente Bordoni e Palmieri; presenti rappresentanti delle associazioni Italia Nostra, Archeoclub Italia, Legambiente Marche, Lipu, Fai, Comitato per la salvaguardia del verde e degli alberi di Viale Cavallotti. “Ci siamo trovati d’accordo – esordisce il sindaco Andrea Agostini – sull’opportunità di rinnovare mensilmente gli incontri per la definizione di una strategia comune, ferma restando la volontà comune che la qualità ambientale diventi una scelta culturale di Porto San Giorgio e possa essere esemplare anche per altre realtà del territorio. Il confronto è stato incentrato sulla cura del verde pubblico e l’arredo urbano cittadino, attraverso scelte partecipate e condivise”.



La principale novità riguarda i fondi che saranno dedicati all’ambiente. “A conferma che la cura del verde è obiettivo primario di questa amministrazione – sottolinea il primo cittadino – agli ordinari 150.000 euro annui che vengono stanziati in bilancio sin dal 2002, e che già nel bilancio 2009 sono stati incrementati fino a 164.000 euro, si discuterà al prossimo Consiglio comunale un surplus di investimento per 240.000 euro, fondi derivanti dall’operazione relativa all’Hotel dei pini. Risorse economiche importanti che andranno stanziate in primo luogo per la riqualificazione dell’area verde di Viale Cavallotti nel tratto interessato dalla messa in sicurezza della sede ferroviaria.



Altra priorità da raggiungere con questi finanziamenti ulteriori è quella della creazione di un’area verde sull’area ex Grand Hotel, oltre a vari interventi migliorativi dell’arredo urbano nel territorio sangiorgese. Credo che con la progettualità messa in campo si segni una forte discontinuità con una politica invasiva del territorio cittadino che ha dominato per decenni. L’obiettivo finale è l’approvazione di un vero e proprio piano del verde, che rappresenterà un censimento del patrimonio arboreo della città e consentirà una più efficace e duratura regolamentazione per lo sviluppo e la promozione della qualità ambientale a Porto San Giorgio.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-09-2009 alle 17:59 sul giornale del 26 settembre 2009 - 1276 letture

In questo articolo si parla di attualità, verde urbano, Comune di Porto San Giorgio





logoEV