Consiglio Comunale: approvati punti importanti

consiglio comunale 4' di lettura 16/09/2009 - Il Consiglio Comunale che si è riunito lunedì 14 settembre 2009, ha approvato importanti punti all’ordine del giorno.

Ad inizio seduta il Sindaco Saturnino Di Ruscio ha risposto ad alcune interrogazioni presentate dai consigliere Fortuna e Calcinaro rispettivamente in merito alla chiusura del cinema Helios ed all’assegnazione del Teatrino Antonini alla contrada Campolege.

Per quel che riguarda il cinema Helios il Sindaco ha fatto presente che considerate le intenzioni della Ditta Desideri, proprietaria dell’immobile che ha gestito sino ad oggi il cinema Helios a Fermo, di cessare l’attività ha ritenuto interessante valutare la proposta di ristrutturazione. Il Sindaco è stato contattato sia dalla Ditta Desideri Srl che da incaricati della Nero Giardini circa la possibilità di alienazione dell’immobile a favore dell’imprenditore Enrico Bracalente con una proposta di ristrutturazione e successiva utilizzazione della struttura a disposizione di tutta la provincia come teatro ridotto, per incontri culturali, spettacoli, musica, cineforum per la cittadinanza. Una proposta molto interessante poichè lo spazio di aggregazione sarà a disposizione dell’intero territorio.

Per quel che riguarda il Teatrino Antonini anch’esso sarà uno spazio a disposizione della città, di tutte le associazioni che vorranno utilizzarlo. Infatti alla Contrada Campolege è stata affidata soltanto la gestione. La stessa lo utilizzerà anche per iniziative culturali, sociali e momenti di aggregazione, sarà un polo multifunzionale che avrà lo scopo di soddisfare le molteplici attività che la contrada propone nel corso dell’anno, oltre a quelle inerenti il palio. Il Sindaco ha, inoltre, annunciato la disponibilità a modificare alcune parti della convenzione in collaborazione con la minoranza.

E’ stato, poi, approvato il regolamento comunale per l’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica. In questo modo finalmente si potrà dare una risposta ai cittadini perché sarà possibile assegnare gli alloggi disponibili e predisporre il nuovo bando. La scelta che è stata fatta è quella di istituire una commissione interna al Comune di Fermo tecnica ed operativa senza costi aggiuntivi per l’ente. Si ritengono prioritarie le esigenze di celerità nell’assegnazione degli alloggi, inoltre il regolamento è stato approntato per la formazione di graduatorie ‘aperte’, che verranno in tal modo aggiornate annualmente.

E’ stato, inoltre, modificato il piano generale degli impianti pubblicitari approvato con delibera consiliare n.35 del 14 maggio 2008 con lo scopo di risolvere alcune problematiche operative causate da alcuni articoli con alcune incongruenze e che si prestano a dubbie interpretazioni. Tali modifiche aiuteranno senz’altro a fare maggiore chiarezza.

E’ stato approvato in via definitiva il progetto per i lavori di costruzione di un edificio ad uso artigianale-industriale per la lavorazione del cartone in contrada Girola all’interno dell’area progetto n. 20. Il progetto, proposto dalla ditta Nuovo Scatolificio Valtenna, riguarda la realizzazione di un fabbricato artigianale/industriale di mc 61.479,00 circa, la superficie coperta lorda di mq 11.680,21 circa e l’altezza massima di ml11. Un importante struttura che consentirà di incrementare l’attività industriale della zona interessata e che fornirà importanti occasioni di lavoro.

E’ stato altresì approvato lo schema di convenzione urbanistica per l’attuazione dell’intervento edilizio al crossodromo di Monterosato. La società Cross Park di Monterosato, in previsione dei prossimi campionati mondiali di motocross che si svolgeranno a Fermo nel 2010, ha infatti richiesto il permesso di realizzare una palazzina polifunzionale a due piani con destinazioni specifiche quali uffici, sala stampa, spogliatoi, sala giuria. I campionati saranno senza alcun dubbio un’importantissima vetrina per la nostra città e per l’intero territorio.

Sono state, poi, approvate le modifiche e le integrazioni allo schema di convenzione urbanistica per l’attuazione dell’intervento edilizio sull’immobile caserma dei Carabinieri situato in via Beni. L’intervento consiste nell’ampliamento della palazzina con ridistribuzione degli spazi interni con realizzazione di ascensori sulla palazzina esistente e un nuovo edificio destinato ad alloggi. Con tale convenzione si obbliga a mantenere la destinazione d’uso dell’immobile Caserma Provinciale dei Carabinieri per un periodo minimo di 30 anni. Qualora il Comando dovesse trasferirsi l’immobile dovrà comunque essere destinato ad altro servizio di pubblica utilità.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-09-2009 alle 18:12 sul giornale del 16 settembre 2009 - 1008 letture

In questo articolo si parla di politica, fermo, consilgio comunale, Comune di Fermo