Porto Sant\'Elpidio: ripristino del sistema di video sorveglianza in zona Fratte

telecamera 07/09/2009 - Da qualche giorno in zona Fratte hanno preso il via i lavori di ripristino del sistema di video sorveglianza. Infatti i tecnici della ditta incarica di aggiustare le videocamere, hanno effettuato un sopralluogo finalizzato ad accertare lo stato dei danni e, successivamente, si passerà a dare concreta esecuzione all’opera, che garantirà il ripristino ed il funzionamento dell’intero sistema.

Diversi mesi fa infatti, in seguito ad un incidente stradale, erano stati letteralmente tranciati i cavi e le fibre ottiche di ben 4 telecamere. Un danno ingente, che ha paralizzato tutto il circuito che si trova in zona Fratte.


“Nei primi giorni del mese di agosto- ha spiegato il comandante della polizia municipale Luigi Gattafoni- ho preparato la determina ed ho dato l’incarico per l’avvio dei lavori. Ora, dopo la pausa estiva, hanno preso ufficialmente il via. Tra breve quindi in zona Fratte potremo di nuovo contare sul funzionamento delle videocamere. Altro deterrente importante per combattere il fenomeno della prostituzione è la nostra presenza capillare sul territorio. La Polizia Municipale infatti è presente da mesi, quasi tutte le notti, con un’azione mirata a far rispettare l’ordinanza del Sindaco sul divieto di prostituzione”.


“Il comune di Porto Sant’Elpidio- ha concluso il sindaco Mario Andrenacci- è stato il primo in Italia a utilizzare le telecamere e dal 2002 ad oggi sono stati raggiunti risultati significativi. Il sistema di video sorveglianza ha contribuito a ridimensionare il fenomeno in maniera consistente, dissuadendo i clienti sia sotto il profilo psicologico che delle sanzioni amministrative del codice della strada, in quanto le aree interessate sono state sottoposte a divieto di sosta e di fermata dalle 22 alle 6.


Purtroppo il guasto al sistema causato da un incidente stradale ha provocato un temporaneo stop al funzionamento delle videocamere, ma tra qualche settimana tutto tornerà come prima. Sono convinto comunque che la lotta alla prostituzione abbia dato i suoi frutti non soltanto grazie alla presenza delle telecamere ma anche grazie all’impegno e al lavoro di tanti, dalla Polizia Municipale, ai Carabinieri, alla Polizia Stradale che presiedono costantemente la zona nelle ore serali e notturne, vigilando per il rispetto dell’ordinanza antiprostituzione.


L’amministrazione comunale ormai da molti anni opera anche in sinergia con l’Associazione On The Road, insieme alla quale abbiamo costruito una rete di servizi molto importanti: dall’unità mobile su strada allo sportello di orientamento e di assistenza, fino al lavoro nelle strutture di accoglienza ed alle attività di reinserimento sociale e lavorativo delle ex prostitute. La finalità è proprio quella di combattere il fenomeno su più fronti, coinvolgendo le forze dell’ordine, le associazioni di volontariato e avvalendoci di strumenti tecnici come il sistema di videosorveglianza”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-09-2009 alle 17:23 sul giornale del 07 settembre 2009 - 2142 letture

In questo articolo si parla di politica, telecamera, porto sant\'elpidio, Comune di Porto Sant\'Elpidio